Sono giunte oggi, 22 maggio, le precisazioni da parte del Ministero della Salute sulle nuove metodiche di dispensazione del farmaco EllaOne. Nella circolare si legge che “attesa la complessità delle modalità di dispensazione, che come visto si articolano differentemente a seconda dell’età della donna che intende assumerlo, la vendita on line del medicinale in questione debba considerarsi vietata anche nell’accezione di medicinale SOP, per motivi di precauzione connessi alla tutela del diritto alla salute, essendo altamente complesso, per non dire quasi impossibile, nel caso di vendita on line accertare la maggiore età della donna utilizzatrice”. L’AIFA ha poi chiarito le modalità di dispensazione. Leggi il resto di questo articolo »

L’8 maggio è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la modifica sulla “classificazione di EllaOne ai fini della dispensazione”. Con una decisione “salomonica” e per la prima volta senza tenere conto del parere espresso dal Consiglio Superiore di Sanità, l’AIFA ha deciso di liberalizzare la vendita del farmaco per le donne maggiorenni. Rimane soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta per le minorenni, mentre scompare per tutte l’obbligo del test di gravidanza. Si invita a leggere attentamente il parere del CSS perché permette di comprendere i limiti e le ambiguità della decisione dell’EMA, prima, e dell’AIFA poi. Il CSS esprime con chiarezza le motivazioni che avrebbero dovuto mantenere il farmaco nella precedente classificazione, il tutto suffragato da evidenti dati scientifici. Un parere autorevole incomprensibilmente disatteso, visto che l’AIFA stessa l’aveva sollecitato. Ci si astiene da commenti approfonditi su questo punto, poiché appare più utile affrontare tematiche correlate alla nostra professione. Le novità apportate, infatti, fanno emergere problematiche etico-professionali ed etico-morali per il farmacista. Leggi il resto di questo articolo »


In un momento così difficile anche per la Farmacia, a Farmadays 2014 si cercheranno delle proposte per un cambiamento concreto, che vada nella direzione di una riqualificazione e di un miglior uso delle risorse. A Verona dal 17 al 19 ottobre.

Anche quest’anno l’UCFI sarà presente con un suo stand per accogliere i visitatori con nuove iniziative e l’impegno di sempre. Una importante novità è rappresentata dall’incontro che verrà proposto sabato 18 alle ore 16 circa, dal titolo “Etica della cura e solidarietà: motori di sviluppo del ruolo sociale della farmacia”. Come relatore sarà presente Mons. Dino Pistolato, Responsabile della Commissione per la Pastorale della salute del Triveneto e Consulente Ecclesiastico dell’UCFI di Venezia. Al termine verrà celebrata la S. Messa ricordando San Giovanni Leonardi, Patrono dei farmacisti. Leggi il resto di questo articolo »

Mercoledì 5 febbraio 2014, presso la Sala Aldo Moro di Montecitorio, si terrà il convegno “L’obiezione di coscienza dei farmacisti: tra bioetica, deontologia professionale e biodiritto”. Interverranno come relatori: Prof. Filippo Maria Boscia, Direttore della Clinica Ostetrico – Ginecologica dell’Università di Bari, Dott. Bruno Mozzanega, Professore della Clinica Ostetrico – Ginecologica dell’Università di Padova, Dott. Giacomo Rocchi, Consigliere della Corte di Cassazione, Dott. Piero Uroda, Farmacista. Moderatori dell’incontro saranno l’On. Gian Luigi Gigli, Membro della Commissione Affari Sociali alla Camera, ed il Sen. Lucio Romano, Capogruppo Per l’Italia al Senato.

L’argomento verrà sviluppato approfondendo vari aspetti, da quello medico-scientifico a quello giuridico, per passare a quello deontologico-professionale. Sono previsti interventi di Parlamentari di diversi Gruppi politici per allargare la discussione ad ambiti politico-legislativi. Leggi il resto di questo articolo »

L’UCFI augura un S. Natale di pace e serenità, ricordando che il rispetto dei diritti del malato e della vita umana non fanno parte soltanto del Codice Deontologico del Farmacista, ma anche e soprattutto dei valori non negoziabili della nostra esistenza quotidiana.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo dalla dirigenza dell’UCFI Venezia. Leggi il resto di questo articolo »

Si è svolto dal 27 aprile al 3 maggio il Pellegrinaggio a Lourdes della Diocesi di Venezia, con la presenza di Sua Ecc. Mons. Francesco Moraglia Patriarca di Venezia. È stato un susseguirsi di momenti di profonda fede e devozione, vissuti da ammalati e pellegrini con partecipazione e sincera gioia. Il Patriarca ha accompagnato il nostro cammino verso Maria con molta disponibilità e con profonde riflessioni che hanno toccato il cuore di tutti. Non si è mai risparmiato, cercando di essere presente a tutte le funzioni, a qualsiasi ora del giorno, avendo una parola ed un sorriso per chiunque lo avvicinasse. Per molti è stato come essere presi per mano da un Padre, ascoltati e guidati nell’esperienza di fede che non ha eguali.

A questo pellegrinaggio hanno partecipato per la prima volta cinque farmacisti insieme al Consulente Ecclesiastico, Mons. Dino Pistolato. Ci sono stati dei momenti particolarmente significativi, come l’appuntamento di preghiera per tutti gli operatori sanitari presenti a Lourdes, tenuto dal nostro Consulente Ecclesiastico nella Cappella dei Santi Cosma e Damiano, e la Processione del Santissimo Sacramento, nella quale abbiamo vissuto un’intensa esperienza di comunione fraterna. Importante è stata la visita del Patriarca al Bureau des Constatations Medicales, nella quale il direttore, Dr. Alessandro de Franciscis, ha illustrato il lavoro del suo ufficio e il suo ruolo di medico permanente, ha parlato delle guarigioni inspiegabili del passato e del presente, ha guidato gli ospiti nell’archivio, ricco di testimonianze di fatti e persone che hanno reso Lourdes un luogo unico, dove fede e ragione si incontrano in nome del Creatore.

A seguire una galleria di immagini come ricordo del pellegrinaggio.

Leggi il resto di questo articolo »

Ogni essere umano inizia la propria vita come embrione unicellulare (zigote), che si forma nel momento del concepimento, quando i gameti maschile e femminile si fondono. Nei giorni successivi le cellule si moltiplicano (2-4-8-16, ecc), fino ad avere la morula (dopo 3-4 giorni) e la blastocisti (dopo 5 giorni). Poi,  7-10 giorni dopo il concepimento, avviene l’impianto dell’embrione nella mucosa endometriale uterina. Noi tutti siamo stati embrioni.

L’embrione umano è una persona umana, un nuovo individuo che si forma con il concepimento. Lo dice la valutazione scientifica : è un organismo nuovo della specie umana, con propria identità biologica e genetica, che manterrà fino alla nascita e per tutta la vita. Ha 46 cromosomi , 23 ricevuti dal padre e 23 dalla madre, possiede un proprio DNA. Dal primo giorno del concepimento è uno come noi . Leggi il resto di questo articolo »

Il primo maggio a Lourdes, durante il Pellegrinaggio dell’UNITALSI diocesana e aziendale di Venezia, si è svolta la visita del Patriarca, Sua Ecc. Mons. Francesco Moraglia, al Bureau des Constatations Médicales. Un utile ed importante momento per conoscere il lavoro svolto dal Bureau e le sue implicazioni nella vita del Santuario. Il Patriarca ha ascoltato con attenzione il racconto del Dr. Alessandro de Franciscis, direttore e medico permanente, sulla nascita della prima Basilica e di questa istituzione medica. Molto interesse ha suscitato la visita all’archivio, dove sono custodite tutte le documentazioni mediche dei 68 miracoli ufficialmente riconosciuti dalla Chiesa, migliaia di segnalazioni di guarigioni inspiegabili, cartelle cliniche di casi ancora allo studio e registri del passaggio di medici, farmacisti ed altri operatori sanitari. Sono anche presenti le firme di alcuni medici diventati poi Santi, come San Giuseppe Moscati e Santa Gianna Beretta Molla. Il Patriarca ha infine firmato, lasciando anche un breve pensiero, il Libro d’Oro, un registro dei personaggi illustri tra i quali si annoverano Papi, futuri Papi e vescovi da tutto il mondo. Leggi il resto di questo articolo »

Per parlare dell’Obiezione di Coscienza dei farmacisti prendo spunto dalla mia esperienza quotidiana. Nella mia vita professionale vengo a contatto con molte persone, colleghi, malati e loro famiglie, tutti con necessità e problemi diversi. È necessario offrire la massima disponibilità, avere rispetto per chi si ha di fronte, cercare il dialogo per comprendere e farsi comprendere: la più totale attenzione è rivolta all’altro, mai a se stessi, perché è nel rapporto con gli altri che si sviluppa la nostra professionalità. In quest’ambito il rispetto per la vita è fondamentale, perché il nostro ruolo e il nostro consiglio hanno come fine la cura della persona umana nella sua integrità: il farmaco viene consegnato per migliorare lo stato fisico e psichico del paziente, perché sia d’aiuto in una determinata patologia. In ultima analisi ciò che viene dispensato in farmacia ha lo scopo di “salvare” la vita, o meglio, migliorarne le condizioni alleviando sintomi ed effetti negativi di una malattia. Leggi il resto di questo articolo »

E’ online, sul sito della prestigiosa rivista internazionale Trends in Pharmacological Sciences, l’articolo: “Ulipristal acetate in emergency contraception: mechanism of action”. Gli autori, i Ginecologi padovani Bruno Mozzanega, Erich Cosmi e Giovanni Battista Nardelli, Direttore quest’ultimo della Clinica Ginecologica dell’Università, discutono il meccanismo d’azione di Ulipristal Acetato (UPA), commercializzato come ellaOne per la contraccezione di emergenza (CE). Leggi il resto di questo articolo »

Il farmacista è da sempre tenuto ad agire in scienza e coscienza, nel rispetto del “Codice Deontologico” e del giuramento che ha fatto, ma fino a qualche decennio fa era più semplice, poiché le leggi che regolavano l’attività in farmacia erano in genere finalizzate alla cura e alla prevenzione, al servizio delle persone e della vita. Compito del farmacista era di svolgere con correttezza la propria attività, in collaborazione con il medico, nell’interesse del bene del singolo e della comunità.

Da circa mezzo secolo le cose sono cambiate: anche per quello che riguarda la farmacia la visione oggettiva di bene e di male è stata via via tralasciata e sostituita gradualmente da una visione utilitaristica, di opportunità e di comodità, con decisione soggettiva di ciò che è bene e di ciò che è male. Viviamo in una realtà sanitaria nella quale da tempo gli esseri umani sono spesso considerati solo entità biologiche ed emozionali. Ciò ha portato alla frequente sopraffazione del più forte ( chi è capace di autodeterminazione) sul più debole ( chi non è capace – ancora, temporaneamente o definitivamente – di autodeterminarsi). Leggi il resto di questo articolo »

Iniziano venerdì 25 gennaio degli incontri proposti dalla Pastorale della Salute del Patriarcato a medici e farmacisti per preparare alcuni appuntamenti di rilievo, come l’incontro con il Patriarca, e per affrontare la discussione di varie tematiche legate alla professione di sanitari. Non vi è dubbio che la “tutela della salute” rappresenta un argomento sempre più difficile e delicato, ma chi lo vive giornalmente nell’attività professionale può sicuramente affrontarlo in modo compiuto e propositivo. La gente comune ha sempre maggiori esigenze e richiede giustamente agli operatori sanitari di prestare  attenzioni specifiche, per essere trattati da persone, una diversa dall’altra. Per dare una risposta alle necessità, non è sufficiente parlarne o stendere documenti, bisogna dare segnali concreti, pratici, essere testimoni dei nostri ideali. Cerchiamo di far crescere la nostra progettualità attraverso il confronto. Alleghiamo la lettera di invito al primo incontro, con la speranza che arrivi a conoscenza di molti (PATRIARCATO DI VENEZIA). Leggi il resto di questo articolo »

Quest’anno per gli auguri natalizi prendo in prestito una cartolina edita da un interessante sito nel quale vengono raccolte numerose notizie riguardanti le associazioni pro life e gli avvenimenti di cronaca legati alla difesa della vita: www.prolifenews.it . Vorrei segnalare anche una rivista mensile, legata allo stesso sito, che si occupa di approfondire varie tematiche e dare voce alle associazioni: Notizie Pro Vita.

La nascita del Bimbo di Betlemme porti nei nostri cuori la pace e la serenità per affrontare le sfide del domani con più slancio ed amore nella vita.

Auguri vivissimi di un sereno Natale e di un felice Nuovo Anno.

Anche quest’anno l’UCFI di Venezia propone una S. Messa in ricordo di S. Giovanni Leonardi, Patrono dei Farmacisti. L’appuntamento sarà alle ore 18 di sabato 20 ottobre, presso il Centro Pastorale “Card. G. Urbani” di Zelarino. La Messa sarà officiata da Mons. Dino Pistolato, Consulente Ecclesiastico dei farmacisti della Diocesi di Venezia. Sono invitati a partecipare non solo i colleghi, ma anche tutti gli operatori sanitari della Pastorale della Salute del Patriarcato. Al termine è previsto un breve incontro e successivamente ci riuniremo tutti in un locale vicino per concludere la serata.

Questo è un periodo di difficoltà ed impegni per tutti noi. Proprio per questo motivo è importante avere un’occasione per mettere nelle mani di Dio le nostre preoccupazioni e i nostri piccoli o grandi affanni. Nei prossimi mesi verranno proposte alcune iniziative in ambito della Pastorale della Salute ed in collaborazione con altre associazioni: questo incontro permetterà di fare un bilancio delle attività svolte e di sviluppare altri progetti, alle luce delle più recenti novità.

Si svolgerà alla Fiera di Verona dal 5 al 7 ottobre FarmaDays, giornate di incontri ed approfondimenti per farmacisti, proposte da Utifar. Viste le incognite e le preoccupazioni per il futuro della nostra professione, verranno trattati soprattutto temi di attualità, per cercare di dare una risposta utile a tutti noi.

Quest’anno sarà presente anche l’UCFI con un suo stand (15). I colleghi che si sono iscritti a queste giornate potranno avere informazioni sulle nostre attività e confrontarsi con noi su varie tematiche. Sabato 6 ottobre, nel pomeriggio, verrà celebrata una S. Messa in ricordo di S. Giovanni Leonardi, Patrono dei Farmacisti.

Segnaliamo una nuova simpatica proposta: una manifestazione in bicicletta per dire Sì alla Vita, un modo semplice e vitale per sensibilizzare le persone su un argomento molto serio. Si svolgerà il 30 settembre a Padova con partenza da Prato della Valle ed arrivo alla Parrocchia di Sant’Ignazio di Loyola, in via Montà. E’ un’iniziativa molto interessante organizzata da don Giovanni Ferrara, parroco di via Montà, a cui aderiscono numerose associazioni cittadine, e il cui slogan viene così riassunto:

“PedaliAMO per LA VITA” a difesa e tutela della vita dal concepimento fino alla morte naturale. Per dire SI ALLA VITA e no alla cultura della morte. CRISTIANI SVEGLIAMOCI!

Per informazioni: pedaliamoperlavitapadova@hotmail.it

In questi ultimi tempi, leggendo alcuni articoli, è facile imbattersi in concetti di inizio e termine della vita umana tra loro molto diversi. Basti ricordare che per noi cattolici la vita ha inizio con il concepimento, cioè quando lo spermatozoo si unisce alla cellula uovo formando l’ovulo fecondato; altri, tra cui anche l’OMS, ritengono che la vita abbia inizio con l’impianto dell’embrione nell’utero materno, rendendo leciti tutti quei metodi “contraccettivi” che agiscono prima o in concomitanza di questa fase. Vi sono quindi punti di vista molto diversi, ma senza entrare nel dettaglio della loro veridicità, è importante sottolineare che alcuni vengono strumentalizzati, usati solo per giustificare metodiche che in altre circostanze verrebbero indicate come “portatrici di morte”.

I colleghi di Milano ci hanno segnalato un’interessante pubblicazione in lingua inglese che mette a confronto le definizioni di “inizio vita” e “fine vita” comunemente usate, facendo emergere le criticità e dimostrando con chiarezza come alcune di esse siano state create ad arte per scopi contrari alla Vita. Il testo che è alla sua seconda edizione ed è edito da The Life Guardian Foundation (www.lifeguardianfoundation.org), fa parte di una raccolta di opuscoli (booklet) che hanno lo scopo di divulgare il rispetto per la Vita.

Leggi il resto di questo articolo »

Unione Cattolica Farmacisti Italiani Sezione di Milano

Gentilissimi colleghi,

La presente per accompagnare e mettere alla Vostra attenzione il documento allegato. Nella serata di Lunedì 20 Febbraio 2012 la sezione di Milano si è riunita per un incontro con la dottoressa Chiara Atzori sul tema del progetto LGBT. La discussione e la chiarezza dell’interlocutrice hanno mostrato come questo tema, che prescinde dall’essere cattolico, ma che coinvolge l’essenza stessa dell’uomo, sia a dir poco sconosciuto. Nulla è fatto dagli organi preposti e dai mezzi di comunicazione per informare come questo progetto, che in parte cerca di negare anche ciò che per la scienza è da anni provato in modo incontrovertibile, sia in stato avanzato di approvazione. Gli Stati, compreso quello italiano, l’Onu, dedicano tempo, soldi, incontri al fine di far passare come normale, lecito, ciò che evidentemente non è. Il tutto, come sempre più spesso accade, nel nome di una libertà che affonda le radici non nella Verità ma sul sentimento. Sono ciò che sento di essere, non ciò che la natura mi ha fatto o, addirittura, ciò che Dio mi ha pensato.(Questa è una libertà di pensiero che è sempre più negata a noi). Leggi il resto di questo articolo »

A maggio si è svolta a Milano una veglia di preghiera per la Vita organizzata dalla sezione locale dell’UCFI. Siamo lieti di pubblicare il materiale che i colleghi ci hanno inviato per illustrare questa iniziativa.

Introduzione alla veglia di preghiera per la Vita, Parrocchia S. Maria Nascente, Milano, 12/05/2012 ore 21.

E’ stata posta in commercio Ellaone, la cosiddetta “pillola del quinto giorno”. Questa pillola  viene proposta come pillola contraccettiva e questa definizione non sembra porre problemi etici. Invece non viene detto che questa pillola, nel caso che il concepimento sia avvenuto, principalmente agisce rendendo inospitale l’utero all’annidamento del piccolo embrione formatosi da pochi giorni. I Farmacisti cattolici sono preoccupati per le conseguenze che una non corretta informazione sul prodotto possa portare alla inconsapevole uccisione di esseri umani appena concepiti, inermi ed innocenti. A Roma si è svolta una marcia per la vita e il 20 maggio in Vaticano si è tenuta una manifestazione per la vita promossa dal Movimento per la Vita . I Farmacisti Cattolici di Milano per sentirsi in sintonia con le iniziative che si stanno realizzando a livello nazionale, hanno sentito il bisogno di rivolgersi alla comunità cristiana per sviluppare una azione a sostegno della vita umana. In accordo con Scienza & Vita Milano, Alleanza Cattolica, etc. etc….. è stata scelta come la modalità più forte, visto l’obiettivo che ci si propone, la richiesta a Maria di sostegno alla vita nascente e l’inversione della mentalità edonistica sempre più diffusa attraverso una veglia di preghiera e la recita del Santo Rosario. Un secondo obiettivo, che in particolare i Farmacisti Cattolici  si propongono, è il riconoscimento legale della possibilità di astenersi dal vendere questi preparati al fine di non collaborare alla  possibile soppressione di vite umane e al sostegno alle donne affinchè siano aiutate ad accogliere la vita. Vogliamo pregare in questa veglia anche per un sostegno divino contro tutto il complesso dell’attacco alla vita umana dal concepimento alla morte naturale dell’essere umano. Invochiamo lo Spirito Santo per intercessione di Maria Santissima per una maggiore consapevolezza della dignità dell’essere umano appena concepito. Leggi il resto di questo articolo »

Il 25 febbraio si è svolto un incontro della Pastorale della Salute del Triveneto al Centro Pastorale ” Card. Giovanni Urbani” di Zelarino, sul tema: “La Nota predicate il Vangelo e curate i malati. Dal testo al contesto”. Erano invitati i presidenti regionali e diocesani delle Associazioni di categoria socio-sanitaria del Triveneto ed ovviamente tutti i direttori ed i collaboratori degli uffici pastorali. L’UCFI è stata rappresentata dal suo Delegato Regionale. Relatore è stato Mons. Andrea Manto, Direttore dell’Ufficio nazionale della Pastorale della Salute, introdotto da S. E. Mons. Corrado Pizziolo, Vescovo delegato per la Pastorale della Salute del Triveneto, e da Mons. Dino Pistolato, Responsabile della Commissione per la stessa Pastorale della Salute Triveneta.

Leggi il resto di questo articolo »

Il nuovo Consiglio di Presidenza dell’UCFI eletto il 26/XI/2011, nella sua prima riunione ha preso in esame la proposta di organizzare un Pellegrinaggio dei Farmacisti a Lourdes. E’ stata considerata la giusta occasione per rinnovare la Consacrazione dell’UCFI al Cuore Immacolato di Maria e per riunire molti colleghi sotto un’unica bandiera, quella della fede. L’intenzione è di promuovere un pellegrinaggio per tutti i farmacisti, non soltanto per quelli appartenenti all’UCFI, dando l’opportunità di alcuni giorni lontano dai quotidiani impegni di lavoro, in un luogo nato per riflettere, pregare, ricercare il senso della propria esistenza. Leggi il resto di questo articolo »

Il 27 novembre, durante la S. Messa di chiusura dei lavori del nuovo Consiglio Nazionale UCFI, eletto il giorno precedente, è stata letta una invocazione a Maria dal Presidente Dott. Piero Uroda. Questa preghiera è stata scritta dall’Assistente Ecclesiastico Nazionale dell’UCFI, Don Marco Belladelli, per consacrare al Cuore Immacolato di Maria la nostra associazione. Questa iniziativa, proposta da un consigliere, è stata sostenuta e vissuta con intensità da tutti i presenti.

Leggi il resto di questo articolo »

UCFI Venezia augura a tutti voi e alle vostre famiglie un lieto Natale e un felice Anno Nuovo!

Il mistero del Bimbo che nasce a Betlemme, vero uomo e vero Dio, si rinnovi nei vostri cuori, donandovi speranza e fiducia nuove. Il prossimo anno sarà per tutti un po’ meno facile e con prospettive incerte. Attorno a noi ci sarà sicuramente qualcuno che soffrirà più di altri: diamogli conforto, aiuto, un sorriso e un abbraccio, perché in lui c’è quel Bimbo che è rinato.

Nei giorni 26 e 27 novembre si è tenuta a Roma l’Assemblea Elettiva Nazionale, presso la Casa Bonus Pastor. Ha registrato una partecipazione superiore alle aspettative: oltre al numero, molto significativa è stata la rappresentatività dei presenti, provenienti infatti da tutta Italia. In tempi di difficoltà dell’associazionismo, soprattutto di quello cattolico, è confortante constatare che l’UCFI mantiene una diffusione e un radicamento su tutto il territorio nazionale. Da evidenziare anche la trasversalità generazionale dell’Assemblea e l’attiva partecipazione da parte di tutti i presenti, che con i loro interventi hanno reso il confronto ricco, costruttivo e propositivo.

Leggi il resto di questo articolo »

Come ogni anno, il 9 ottobre si è festeggiato San Giovanni Leonardi, Patrono dei Farmacisti. Per ricordarlo, la sezione UCFI di Venezia ha organizzato una S. Messa il giorno 8 ottobre, presso il Centro Pastorale “Card. G. Urbani” di Zelarino, celebrata da Mons. Dino Pistolato, Consulente Ecclesiastico dei farmacisti della nostra Diocesi.

Quest’anno l’appuntamento ha visto la partecipazione di un numero maggiore di colleghi e la presenza del Presidente dell’AMCI di Venezia, Dott. Roberto Brugiolo. E’ stato quindi un momento importante per rinsaldare lo spirito di amicizia e collaborazione tra medici e farmacisti cattolici, che porterà allo sviluppo di nuove attività nell’ambito della Pastorale della Salute del Patriarcato.

Leggi il resto di questo articolo »

BENVENUTI
Questo è il blog dei farmacisti cattolici: seguiteci e partecipate anche voi alla discussione sui temi d'attualità e di interesse per la nostra professione.
Cerca nel blog